logo

Collocazione: CC.36/2

Riproduzioni
     Facsimile: 20.M.249
     Microfilm n.: 3015 , 3871

 Trabaci Gio. Maria, napolitano
 Di Gio. Maria Trabaci, Maestro della Real Cappella di sua Maestà Cattolica in Napoli. Il Secondo Libro di Ricercate, & altri varij Capricci, Con Cento Versi sopra li otto finali Ecclesiastici per rispondere in tutti i Divini Officij, & in ogni altra sorte d'occasione. Con due Tauole, vna di tutta l'Opera, et l'altra de i passi et delle cose più notabili. In Napoli, Nella Stamparia di Gio. Giacomo Carlino, 1615. - Quattro carte in principio, e pag. 132, in fol.

Eccone la dedicatoria: All'Illustrissimo, et Eccellentiss. Signor D. Pietro Fernandez di Castro, Conte di Lemos, Viceré per sua Maestà Cattolica nel Regno di Napoli. A gli oblighi infiniti che deuo all' Eccellentissima casa di Castro, già che l'eccellenza del Signor D. Francesco per sua generosita, si degnò introdurmi nella Real Cappella per Organista, e V. Eccellenza per sua grandezza si è, degnata honorarmi del carico di Maestro di quella, onde ogni mia riputatione, ogni gloria riconosco; non potendo corrispondere conforme à quel che deuo, già che sarebbe poco effondere tutto il sangue, vengo con questo picciolo tributo delle mie fatiche tanti anni sono fatte sotto gli augurij dell' Eccell.za V. frà le quali esce hora in luce il secondo parto di miei varij Capricci intorno al sonar dell'Organo, et altri varij istromenti, i quali per se stessi nulli & inualidi, riceuendo vigore dall'armonia delle rare virtù dell'Eccell.za V. saran così graditi al mondo, chi mi recaranno sempre animo di voler giouare à quei che della profession della musica si dilettano, con far chiarissimo à tutti, che l' Eccellentissima casa di Castro più vero ancor che più humile seruitore dè me non habbia. Degnisi V. Eccell.za riceuere il picciolo dono. Et in tanto à lei m'inchino. Di Napoli li 10 di Aprile 1615. Di V. E. Seruitore, e minimo Creato obligatissimo GIO. MARIA TRABACI Nella quarta dell'opera si trova a tergo il seguente discorso; A Lettori «Questo mio Secondo Libro de Ricercate, & altri varij Capricci del mio rozzo ingegno (benegno Lettore) bastevoli per ogni stromento, ma inspecialmente per i Cimbali, e gli Organi, la quale, tutto che da me sia stata con ogni diligenza composta, e chiarezza insieme, per qualunque si gradirà d'esercitar le sue note; però vero è, che senza quei mezi necessari che si ricercano alla viuacità, dello spirito che l'hò data, non potranno riuscir cosi diletteuole e care al mondo, quanto elle si conuengono d'essere, et in particolar nella Musica così in cose di sonare, come anco di cantare, se non vi è vna bellissima voce, vna leggiadrissima mano, & vn studio maturo & particulare, & che si diano quei garbi et quelli accenti che detta Musica ricerca, facil cosa sarà che 'l pensier d' altrui s' indrizzi col mio et con questo io sarò per iscusato non riuscendo il fine del mio intento, il quale è stato, e stà sempre pronto per giouarli. A Dio». Diversi altri discorsi trovansi sparsi nell'opera, e nel primo di questi a carte 41 asserisce che dodici sono i Toni, e che fondansi nelle sei corde D, E, F,G, A, C, dichiarando inoltre che avendo scritto per Cembalo non volle star ristretto in venti o ventidue note, ma stimò acconcio valersene di cinquanta eziandio, ove fosse necessario. Soggiugne poscia che per non iscrivere il Trillo sempre disteso, dove si trouerà questa lettera T, si farà il Trillo, & la Riditta. A carte 87 parla di cembali armonici, ossia enarmonici per l' uso de' doppj diesis. A carte 117 veggonsi composizioni per l'Arpa, nel qual luogo però avverte il Trabaci che non si pretermetta il cembalo, «perche il Cimbalo è Signor di tutti l'istrumenti del mondo, & in lei si possono sonare, ogni cosa con facilità» L'opera è scritta colle quattro parti di soprano, alto, tenore e basso, in partitura; ed il presente secondo libro va unito al primo pubblicato nel 1603. Tanto il primo che il secondo libro hanno un contorno nella pagina.

Nomi: Trabaci, Giovanni Maria.   
Editori: Carlino, Giovanni Giacomo.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: IV, pp. 67-68  RISM A/I : T-1062          
Antiche collocazioni: .... (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 11117      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna