Lettera di G. Schiassi a G.B. Martini, 22.09.1750   La biblioteca conserva circa 10.000 lettere, in gran parte del XVIII e XIX secolo.
Il nucleo principale del fondo č costituito dal carteggio di Padre G.B. Martini (circa 6.000 lettere) testimonianza dei rapporti intrattenuti con quasi mille personaggi, prevalentemente musicisti e teorici dell'epoca. Di questo carteggio č stato pubblicato un catalogo (A. Schnoebelen, Padre Martini's collection of letters, New York, Pendragon, 1979), a cui il presente database fa riferimento.
Un secondo cospicuo gruppo di lettere è costituito dai carteggi dei bibliotecari del Liceo Musicale di Bologna, tra cui Gaetano Gaspari (1807-1881), Luigi Torchi (1858-1920), Francesco Vatielli (1877-1946). I carteggi vanno dal 1850 circa fino agli inizi del XX secolo: i più importanti con Fortunato Santini (1778-1861), Franz Xavier Haberl (1840-1910), Angelo Catelani (1811-1866).
Un terzo gruppo č costituito da carteggi vari e lettere sciolte acquisiti da G.B. Martini o dal Liceo Musicale: tra i pių importanti quelli di Giacomo Antonio Perti (1661-1756), Giovanni Paolo Colonna (1637-1695), Pierfrancesco Tosi (1654-1732), Alessandro Lanari (1808-1889), Giovanni Tadolini (1789-1872), Antonio Tamburini (1800-1876).
Per i carteggi di Giambattista Martini e Gaetano Gaspari č stato avviato l'inserimento di tutte le lettere conosciute, disperse (contrassegnate da "++++" o da "+" in fondo alla collocazione originaria probabile) o conservate oggi in altre raccolte ("----")

cerca          

ordina per                          

attenzione
Le schede del database riportano i dati essenziali per l'identificazione della singola lettera (mittente, destinatario, luogo e data). Limitatamente ai carteggi dei bibliotecari del Liceo, in alcuni casi una sola scheda descrive l'intero epistolario tra i due corrispondenti.
I nomi dei luoghi sono stati uniformati alla dizione moderna e nella lingua originale (es. Wien, non Vienna).
Nella ricerca per numero di catalogo vanno aggiunti gli zeri per raggiungere 4 cifre (es. 0001), e in quella per collocazione la parte numerica è composta sempre da 3 cifre (es. I.003.010).
La ricerca per nome citato nell'epistolario martiniano č possibile attraverso l'indice disponibile in formato pdf

© 2015 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna