logo  


Strumenti di supporto alla ricerca

 

Bibliografia generale sulla biblioteca

 

Date dei numeri di inventario

 

Grafie dei bibliotecari e altri elementi a supporto dello studio della provenienza

 

Codici martiniani: attuali collocazioni
La sezione dei "Codici" della raccolta martiniana è oggi frammentata tra le varie sezioni dell'attuale biblioteca, così come fu riorganizzata da Gaetano Gasapari intorno al 1870. La sua ricostruzione è stato oggetto di un articolo di Oscar Mischiati apparso su «Studi Musicali», dal quale è desunta la tabella qui pubblicata, che riporta anche alcune nuove identificazioni.

 

Manoscritti musicali in SBN: corrispondenza tra le segnature MS.MART e quelle attuali
Le schede presenti nei cataloghi del SBN e dell'URFM riportano in gran parte una collocazione non più in uso (MS.MART.), corrispondente ad una riorganizzazione dei manoscritti di Padre Martini iniziata negli anni '70 e mai conclusa. L'anomalia ha avuto luogo perché le schede - compilate per la serie RISM A/II (in cui peraltro non compaiono ancora), confluite nel catalogo dell'URFM e riversate nella Base dati Musica SBN - furono redatte proprio nel breve periodo di vita di tale collocazione. Successivamente i volumi furono ripristinati nelle loro segnature originarie, assegnate nell'Ottocento da Gaetano Gaspari, ma il dato è rimasto invariato nelle schede SBN e in quelle dell'URFM. Per risalire quindi all'attuale collocazione di un manoscritto con segnatura "MS.MART." (o "Ms. Martini") è necessario consultare la presente tabella di corrispondenza, salvo in quei casi in cui la scheda SBN riporta l'antica collocazione che, essendo stata ripristinata, corrisponde a quella oggi effettiva.
N.B.: Non per tutte le collocazioni è stato possibile individuare quella corrispondente attuale

 

Addenda e corrigenda a RISM A/I, B/I, B/VI e SartoriL (relativi al posseduto di I-Bc)
Il documento è il risultato di una verifica sistematica operata a partire dalle correzioni e integrazioni aggiunte nel corso degli anni sugli esemplari dei repertori presenti in biblioteca. Attualmente l'elenco è limitato alle sole edizioni non presenti nel Gaspari On Line, mentre per quelle in esso contenute le eventuali discrepanze tra repertorio e consistenza effettiva sono segnalate da un asterisco dopo il numero di repertorio.

 

Epistolario martiniano: indice dei nomi citati

 

Miscellanee manoscritte di Gaetano Gaspari: indici digitalizzati
Le miscellanee redatte in quattro volumi da G. Gaspari rappresentano idealmente la continuazione di quelle martiniane, chiave di accesso privilegiata alla raccolta dell'allora Biblioteca del Liceo Musicale. Esse contengono notizie di varia natura, in buona parte tratte dalle miscellanee e dall'epistolario di Padre Martini. Sono qui riprodotti in versione digitale i soli indici, che costituiscono, per leggibilità, chiarezza e precisione, uno strumento di grande aiuto nella conoscenza sia delle miscellanee martiniane che dell'intera biblioteca intorno alla metà dell'Ottocento. La compilazione dei primi due volumi risale quasi certamente a non dopo il 1853.

 

Timbri della Biblioteca del Liceo musicale
I timbri di una biblioteca costituiscono sussidi utilissimi allo studio della provenance del libro. La tabella propone un tentativo di ricostruzione dei tipi utilizzati durante la vita del Liceo musicale di Bologna e di una loro cronologia di utilizzo. La difficoltà di definire i singoli periodi di impiego, in cui la sovrapposizione non è infrequente, aggiunta alle prove spesso deboli e raramente presenti sui volumi, impone una certa cautela nell'uso della presente tabella ai fini della datazione, che pertanto è intesa a suggerire indizi più che a fornire prove.

 

Catalogo Sarti [c.1840]: indice topografico
Il catalogo manoscritto redatto in due volumi da Stefano Antonio Sarti intorno al 1840 costituisce la seconda "fotografia" della raccolta libraria, dopo l'inventario del primo custode e archivista del Liceo, Francesco Barbieri, compilato circa vent'anni prima. Il catalogo, ordinato alfabeticamente per autore, riporta per ogni voce un numero, corrispondente alla sua collocazione. Il presente indice permette dunque di risalire dalla collocazione numerica alla pagina del catalogo che riporta la descrizione, consentendo quindi di verificare con sufficiente certezza, anche nei casi più insidiosi di varianti del nome o antologie, se un dato numero riscontrato su un volume della raccolta fa riferimento al suddetto catalogo, e conseguentemente se il volume era già presente in biblioteca prima del 1840.

 

Cataloghi di vendita di raccolte private e di librerie antiquarie ...
Circa 600 cataloghi italiani e stranieri, prevalentemente ottocenteschi, relativi a raccolte private e librerie antiquarie

 

Manoscritti liturgici
Schede catalografiche prodotte con il software SBN-MUSICA, ma non ancora disponibili nel catalogo SBN. Per consultare le immagini digitalizzate vai alla pagina Progetti di digitalizzazione e documenti consultabili on line o ricerca per collocazione il singolo manoscritto

 

Riproduzioni non indicate nel catalogo Gaspari on line
Unico strumento per recuperare le circa 300 riproduzioni, pubblicate dell'editore tedesco Becker e di difficile reperimento, di edizioni del Cinque e Seicento conservate presso altre biblioteche.

 

Progetti di digitalizzazione e documenti consultabili on line

 


© 2006 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna