logo

Collocazione: AA.6

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica 
     Microfilm n.: 0628

 Granata Gio. Battista, da Torino
 Soavi concenti di Sonate Musicali per la Chitarra Spagnola di Gio. Battista Granata. Opera Quarta dedicata a gl'Illustrissimi Signori Convittori Nobili del Collegio di S. Francesco Xaverio della Compagnia di Giesù. - In Bologna, Per Giacomo Monti, 1659. - Di pag. 168, in 4° obl., col ritratto dell'Autore.

La dedicatoria del Granata è sottoscritta di Bologna li 20 aprile 1659. Trascriviamo una parte del Discorso: A' Lettori Eccomi di nuovo, cortese Lettore, comparire con queste mie poche fatiche di Chitarra Spagnola: te le presento con quell'affetto e desiderio che nell' altre mie ho fatto, quale fù sempre di allettarti, ed insieme ammaestrarti nel vero modo di sonare tale stromento. E se bene io son stato occupato dall'assiduità che richiede la mia professione di Chirurgia, dalla quale poco tempo mi vien concesso da potere, come vorrei, applicare al suono, spero nondimeno che havrò dato alle stampe le più armoniose e bizzarre sonate che mi trovassi al presente haver composte. inserendovene anco certe altre che poco prima havevo dato fuori manoscritte ad alcuni miei particolari Signori; stimolato in oltre al comporre da zelo di riputazione, poiché verrebbe in parte denigrata, quando a qualche Professore della Chitarra Spagnola abbacinato da troppo stima di se, fosse caduto in cuore di dire perfidamente, per ambitione, ò per altro (che esso pure non capesse distinguere) habbia ristampate, e rappezzate, ò fatte sue le di lui compositioni, e che per tale strada pretenda d' accreditargi, mentre esso qual Corvo d'esopo si fosse vestito delle penne altrui, per comparire alle stampe. Mà perchè i Valenti huomini di questa, come d' ogni altra professione, si fanno conoscere più a fatti, che a parole, e possono agevolmente senza loro far volumi intieri (quando occorresse) sù la Chitarra Spagnola, e benché non siano nati come Minerva, sonatori; non hanno però bisogno della scuola di simili Maestri. È ben vero che mi rincresce ch'io abbia a dire di havere conosciuto, che questi medesimi habbino (como purtroppo si vede) spolpate le stampe dei Bertolotti, dei Piccinini da Bologna dei Gottieri, dei Monsù de Fò, dei Foscarini, a altri, e le mie ancora, e trasportando dal Leuto alla Chitarra, dal Francese all' Italiano, e da un tuono in un' altro, e vogliono sotto nomi Anagramatici con l' esaltar se stessi sepelire la fama' altrui, com'è facile à conoscere da i Professori dell' arte, ecc.»

Nomi: Granata, Giovanni Battista.   
Editori: Monti, Giacomo.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: IV, p. 170  RISM A/I : G-3393          
Antiche collocazioni: 2518 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 12204      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2015 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna