logo

Collocazione: B.15

Riproduzioni
     Facsimile: 20.A.266

 Aaron Pietro, Fiorentino
 Compendiolo di molti dubbi, segreti et sentenze intorno al Canto Fermo, et Figurato, da molti eccellenti et consumati Musici dichiarate. Raccolte dallo Eccellente et Scienziato Autore frate Pietro Aron del Ordine de Crosachieri et della Inclita città, di Firenze. In memoria aeterna, erit Aron Et nomen eius numquam destruetur. In Milano per Jo. Antonio da Castelliono stampatore - in 4° (senz'anno, ma per certo dopo il 1545). In tutto sono 38 carte non numerate.

Nel verso della quarta carta v' ha la seguente dedicatoria: Al Molto Reverendo et Magnifico Signore Monsignor Traiano da S. Celso. Patrone Honorando. Ho molti giorni considerato magnifico Signor mio alla grandezza di quella, et conosciuto la nobile nazione, et Parentela di essa. Non è dubbio alcuno che non ui naschi, Magnificenza, Liberalità, virtù, et Gentilezza. Onde la perpetua et fedele seruitù qual tengo con uostra Signoria mi costringe a dedicarli le fatiche mie, quale è il piccolo Libretto Compendiolo della Musica chiamato. Et benchè io abbia assai giorni affaticatomi, et essaminato di più sorti, et degne Nationi, A me non è paruto eleggere ne desiderare maggiore Imperio della Signoria nostra. La quale si degnerà accettare il uolere, et animo mio buono. Et nell'Accademia de serui suoi minori partecipe farmi. Vale.» L' opera ha fine con una scusa, e protesta dell'Aron di aver mandati fuori i suoi trattati di Musica senza Prosontione, et Vanagloria, chiudendo il suo libro con queste parole: Et se nell' avenire altro di me, non si vedrà senza Disdegno too, farò il fine. Vale.
Che questo libercolo fosse impresso dopo il 1545, ne dà manifesta prova il vedervisi per entro citato dieci volte il Lucidario impresso nel sovrindicato anno 1545, alla qual opera rimette l'Aron il lettore desideroso di vedervi trattate piu ampiamente che in questa diverse materie musicali. Come ai rileva dal titolo, il presente Trattatello è un brevissimo compendio degli altri pubblicati già dall'Aron e sul canto fermo, e sul figurato. Dividesi in due parti, la prima delle quali tratta del Canto Fermo in 50 Capitoli, e la seconda del Canto Figurato in Capitoli 75. L' opuscolo consta di 38 carte non numerate. Le prime quattro comprendono il Frontespizio, la Tavola, e la dedicatoria. Le dodici susseguenti comprendono il trattato del Canto Fermo, ed hanno le segnalare A-B-C. Le ventidue che rimangono hanno nuove segnature A-B-C-D-E; quest'ultima di sei carte, laddove tutte l'altre sono di quattro; e vi si tratta del Canto Figurato. Nel fol. 19, 23 e 24 fa l'autore onorevol menzione di Giovanni Spataro.

Nomi: Aaron [Aron], Pietro.   
Editori: Castilliano [Castiglione, Castelliono], Giovanni Antonio da.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: I, p. 187  RISM : B/VI, p. 097a          
Antiche collocazioni: 0207 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 1836      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna