logo

Collocazione: B.17

Riproduzioni
 Digitale:  Napoli, Conservatorio di Musica 
 Paris, Bibliothèque nationale de France       Microfilm n.: 2472

 Aiguino Frate Illuminato Bresciano
 Il Tesoro Illuminato di tuti i Tuoni di Canto Figurato, con alcuni bellissimi secreti, non da altri più scritti: Nuouamente composto dal Reverendo Padre Frate Illuminato Aijguino, Bresciano, dell'ordine Serafico d'osservanza. Con Privilegio. In Venetia. Appresso Giouanni Varisco. 1581. in 4°. (Ecco la dedica):

«Ho sempre Illustrissimo et Reuerendissimo Signore, portato amore e riuerenza à V. S. lllustriss. dapoi che per fama ho inteso quanto ella sia magnanima, cortese e liberale; et insieme ho lungo tempo desiderato poter con qualche segno farle conoscere parte dell' affettione ch' io le porto: perloche hauendo in questi giorni messo in luce un' Operetta, che tratta della Musica, ho preso ardire di appresentarla à piedi di V. S. Illustrissima, così per sodisfare in parte al desiderio, c' ho di seruirla et honorarla, come anco accioche sotto la protettione del suo glorioso nome possi sicuramente lasciarsi vedere al Mondo. Il dono è picciolo, ma assai dà chi tutto dà. Supplisca alla sua picciolezza et la cortesia di V. S. Illustrissima, et la mia gran volontà, c' ho di seruirla. Il Signor Dio la conserui, e guardi da ogni male, che io humilmente inchinandomele le bascio le gratiose mani. Di Venetia, alli 26 d' Agosto 1581. Di V. S. Illustriss. et Reuerendiss. Humil Seruitore Frate ILLUMINATO AIIGUINO Bresciano dell' ordine Serafico d' osseruanza.»
Quest'opera è affatto diversa da quella pubblicata dall'Aiguino nel 1562, e basta anche solo osservarne gli esempi in note musicali, che nella prima sono tutti di Canto Fermo, e nella presente invece sono di Canto Figurato. V' han bensì alcuni Capi identici sì nell' uno che nell' altro Trattato, e lo confessa il medesimo autore nel Libro Primo, Cap. V, così dicendo: «Lettore mio benigno non pigliar ammiratione, se ben tu vederai alcuni capitoli, gli quali sono anchora posti nel ibro mio chiamato la Illuminata, non già per fare lungo il libro, ma si ben per più rispetti, et à compiacenza de gl'amici, et in breuità saranno posti.» In più luoghi loda l' Aiguino il suo maestro Aron, lo Spataro, ed altri antichi musicisti: A car. 39, tergo: «Hor non credi tu Lettore mio benigno, ch' il mio honorato et irrefregabile Maestro Don Pietro Aron et M. Giouanni Spatario Musico Bolognese, et Bartolomeo Ispano, quali haurebbono tenuti gli bacili alla barba à Boetio, se in quel tempo fossero stati al Mondo, per gl' ingegni, quali hanno dimostrato per l' opere loro date in luce, et alcuni Musici hanno hauuto colloquio con essi Maestri irrefregabili, e recati hanno molti secreti miracolosi della Musica.» A car. 50, tergo: «Il tempo non è altro che una figura quadrata come appare #, dil che esso tempo fu inuento et constituito imperfetto, come afferma M. Giovanni Spataro Musico Bolognese nel libro di sesquialtera, et il mio irrefragabile Maestro Don Pietro Aron, ecc.» A car. 52, tergo: «Ma i nostri dotti Musici procurarono di lasciare gli segni indiciali, et di accettare gli segni essentiali, et indiciali ... come si può vedere dal mio honorato et irrefregabile Maestro Don Pietro Aron, et il simile da M. Bartolomeo Rami, Ispano, Musico irrefragabile, così ancora ha seruato M. Giovanni Spatario Musico irrefregabile, et altri Musici, ecc.» Comincia l' opera con una carta bianca cui segue il frontespizio, nella terza carta la dedicatoria, e nella quarta carta, a tergo, il ritratto in legno dell'Aiguino, con intorno la parola Capitano, ed è il medesimo legnetto che si vede nel Trattato impresso del 1562. Il resto del libro va da car. 1 sino a car. 88 numerate da una sola parte, ed altre quattro in fine colla Tavola, Registro, e data. L'edizione è molto elegante.

Nomi: Aiguino Illuminato: OFMObs.   
Editori: Varisco, Giovanni.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: I, p. 189  RISM : B/VI, p. 074b          
Antiche collocazioni: 0598 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 1844      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna