logo

Collocazione: A.79 (In esposizione - Sala 5)

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica  (ESTRATTO)
     Facsimile: 20.C.85 (E-Mn) , 20.D.25      Microfilm n.: 6085

 Podio Guillermus (de)
 Ars musicorum. - Mancando la prima carta nell'esemplare del Liceo, abbiam tratto questo titolo da quanto è impresso nel retto dell'ultima carta dell'opera al di sotto degli ultimi capitoli della Tavola:

«Finit opus preclarum dictum ars musicorum: editum per Reuerendum guillermum de podio presbyterum Summa cum diligentia perlectum necnon correctum. Et impressum in inclita vrbe valentina. Impensis magnifici domini Jacobi de villa: per ingeniosos ac artis impressorie expertos Petrum hagebach_ et Leonardum hutz. alemanos. Anno incarnationis saluatoris dominii nostri Jesu Christi M.cccc.xcv. die vero vndecima mensis aprilis.» Nella seconda carta segnata a ij si legge: «Prologus. Guillermi de podio presbyteri: comentariorum musices ad Reuerendisaimum illustrissimumque Alfonsum de Aragonia episcopum dertusensem Incipit prologus.» (E di sotto): «De commentariorum nomine et horum editionis causa.» Nel verso della carta LXV in che ha fine il Trattato sta impresso: «Absoluimus Presul Reuerendissime Illustrissimeque iuvantibus superis. nostros musice diueque facultatis commentarios et si supereuagata quadam ac longe diffusa descriptione quos existimabamus nomini tuo de centissime dicatos. Grande enim opus ideo est quanquam vt speculantibus vtilius foret: secundum principalium sententiarum distinctiones in octo volumina diuisum. quoniam grandes materie paucis explicari non possunt. Legant igitur illos atque perlegant. qui in hac arte doctiores effici voluerint et eorum monita preceptaque sequantur. Quicquid enim de eadem disciplina theorice dici valet: et in practicam deduci. ibi. diffuse dilucideque Principis nostri Boetij dumtaxat sequendo doctrinam ac peroptime digestum inuenire et sue morem gerere voluntati facile poterunt.» Impropriamente fu posta quest'opera dal Lichtenthal sotto la categoria Origine ed invenzione della musica giacchè tutte le parti vi son trattate della musical facoltà sia riguardo alla teorica che alla pratica; (Lichtenthal T. III. pag. 2) e lo dimostrerebbe l' inscrizione de' singoli capitoli se volessimo qui tutte riportarle. Il Trattato è diviso in otto libri così intitolati: «Incipit liber primus de musice discipline prima inuentione: deque illius antiquitate.» Questo primo libro comprende XXV capitoli. «Commentariorum musices de chordis et generibus melorum. Liber se cundus.» Abbraccia XIII capitoli. «Commentariorum musices de monachordi institutione et diuisione ac consonantiarum et earum elementorum demonstratione. Liber tertius in quo primo de proportionibus agitur.» Capitoli XXXIX. «Commentariorum musices Liber quartus de modis cantandi sine musicis incipit.» Comprende XXII capitoli. «Commentariorum musices: Liber quintus. de principijs cantus et eius initio.» Sono capitoli XXXVI. «Commentariorum musices liber sextus de contropuncto.» Questo sesto libro comprende XI. capitoli. «Commentariorum musices de cantu mensurabili Liber septimus.» I capitoli sono XXXVII. «Commentariorum musices liber octavus atque vltimus in quo de proportionibus cantandi agitur.» E questo racchiude XVII. capitoli. Tutte le figure e i diversi esempi in note musicali nell' esemplare che andiam descrivendo sono fatti a mano con ammirabile accuratezza e per certo contemporaneamente alla pubblicazione del volume. Oltre a ciò v' hanno dovunque ne' margini erudite annotazioni d' ignoto autore ed esse pure assai antiche. Assai concisi furono Lichtenthal (T. III. pag. 2) e Fétis (T. VII. pag. 274) in parlando di questo scrittore e della sua opera; perciò appunto noi ci siamo alquanto diffusi, massimamente trattandosi d' un libro d' eccessiva rarità. L' opera è impressa in un bel volume in foglio con caratteri grandi semigotici e a due colonne. Consta di carte LXV numerate da una sola parte con numeri romani, dopo le quali ne sono tre altre non numerate per la Tavola: e sotto di questa nel retto dell' ultima carta è impressa la data come fedelmente s' è trascritta nel principio della presente scheda.

Nomi: De Podio, Guillermus.   
Editori: Hagenbach, Peter e Leonhard Hutz.    Villa, Jacobus de.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: I, pp. 242-243  RISM : B/VI, p. 264g          
Antiche collocazioni: 0054 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 2113      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2015 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna