logo

Collocazione: C.4

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica 
     Microfilm n.: 0117 , 5205

 Rodio Rocco (Napolitano)
 Regole di Musica di Rocco Rodio, sotto brevissime risposte ad alcuni dubij propostoli da un Caualiero, intorno alle varie opinioni de Contrapuntisti con la dimostratione de tutti i Canoni sopra il Canto Fermo, con li Contrapunti doppij, et riuoltati e loro Regole Aggiontoui vn altra breve Dimostrazione de dodeci tuoni regolari, finti, e trasportati Et di nuovo da Don Gio. Battista Olifante aggiontoui vn Trattato di Proporzioni necessario a detto Libro, e ristampato: et altre cose di nouo poste dal detto Olifante per complimento di detto Libro, oue si contiene tutta la musica; nè si può disputare, ne trascorrere d'altro. In Napoli, Per Ambrosio Magnetta, 1626 - in 4° oblungo, di pag. 128, con due carte non numerate in fine per la Tavola, e nell'ultimo a tergo sono le approvazioni per la stampa, e le due date di sopra riferite. (A tergo del frontespizio leggesi la seg. dedicatoria):

«All'Illustrissimo et Eccellentissimo Sig. Patrone osservandissimo Il Signor Don Diego di Toleto Mendozza Castellano del Castello Nouo di Napoli. Sono state stampate da me in diuersi tempi alcune fatighe di musica, con tutto ciò ch' ho conosciuto esser necessario alla professione di così notabile arte liberale et perche han dato sodisfatione alli intendenti di quella, et massime rinnouando la memoria di quel valent' huomo Rocco Rodio mio maestro, il saper del quale, et spirito dottissimo, sempre se riconoscerà, in queste Regole vniuersale, Hò uoluto la terza uolta mandarle in luce con aggiuntioni tali che non bisognarà altro per cognitione et complimento di tutta la musica; et perche ho sempre fatigato con particular diuotione di seruitù di V. E. et sua Eccellentissima casa, hò voluto seco à lei dedicarle; Piccolo presente in vero, rispetto alla sua grandezza ma donato con quella prontezza con la quale sono obligato io sencerissimo seruitore di V. R. la qual come fauorisce tante Illustri persone che tiene in sua casa di questa professione, et come signore virtuosissimo suol far gratie a tutte le persone virtuose, spero che si degnerà, per sua generosa grandezza riceuermi per tale, con che à V. E. fo Humilissima riuerentia pregandole dal Cielo come fo ogni Giorno nelle mie orationi colmo di felicità. Napoli adì 15 di Ago sto 1626. Di V. E. Humillssimo Seruitore D. GIO. BATTISTA OLIFANTE.» Questa terza edizione ha veramente parecchie aggiunte dell'Olifante, il quale anche a pag. 127 conferma di nuovo la triplice impressione del presente Trattato con queste parole: «Per complimento di questo libro tre volte ristampato, mi ha parso di ponerci le legature delle note ecc.» A tergo dell'ultima carta dell'opera è così impresso: In Napoli, Per Gio. Giacomo Carlino 1611, et ristampato Per Ambrosio Magnetta 1626. Veggasi l'antecedente scheda dove sonosi poste alcune fondate conghietture intorno alle tre edizioni dl questo libro.

Nomi: Rodio, Rocco.   
Editori: Magnetta, Ambrosio.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: I, p. 249  RISM : B/VI, p. 710b          
Antiche collocazioni: 0089 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 2144      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna