logo

Collocazione: S.285
Unitā: 3

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica 

 Isnardi Paolo, ferrarese
 Omnes ad Vesperas Psalmi, qui Falso (ut aiunt) Bordonio concini possunt: auctore Paulo Isnardo Serenissimi Ferrariae Ducis Musico, nec non in Cathedrali Ecclesia Cantorum moderatore. Quatuor vocibus - Venetiis apud Jacobum Vincentium, et Ricciardum Amadinum Socios, 1585. - in 4°. Manca il Tenore. (A tergo del frontespizio č impressa la seguente dedica del Vincenzi):

Al molto Rever. P. et Signor mio Osservandissimo, il P. D. Giacomo Rovelli da Venezia Abbate meritissimo di S. Maria della Chārita, di Venetia.
Hauendomi l'Eccellente & Virtuoso M. Paolo Isnardi fatto dono delli Salmi che al Vespro di tutte le solennitā si cantano, composti con noua maniera di consonanza, ouer come dicono falso bordone con intentione che col mezo delle nostre stampe si mandassero in luce, & essendone anco da molti richiesto, non ho uoluto mancar ā tanto honesto desiderio. Et non hauendo egli fatto elettione a chi dedicar li volesse, ha lasciato tal carico a me che senza molto pensarui ho voluto che se ne vsciscano ornati del suo molto R. nome, poi che fra molti Prelati & Religiosi che molto spesso si seruono delle opere Musicali dalla nostra stampa impresse, posso ben in vero dir che non č altro vguale nel fauorire & honorar questa virtuosa professione. Degnisi dunque come sempre suole di aggradir questo mio effetto, che da puro & sincero affetto deriua. Con che baciandoli le Reuerende mani. & da N. S. Dio pregandole ogni felicita me li raccomando.
Di V. P. molto Reuerenda affettionatissimo seruitore GIACOMO VINCENZI.
Nuova maniera di consonanza vien dallo stampatore Vincenzi chiamato il Falso Bordone contrappuntizzato come in quest'opera si vede nel fine di ogni versetto. Il Linchtenthal lo dice molto usato nel secolo XVI, ma dalla frase anzidetta sembra presumibile che avesse incominciamento cotal nova maniera nel 1585 o in quel torno.
I religiosi e le persone di chiesa (segue a scrivere il Vincenzi) erano quelli che pių degli altri comperavano le opere musicali che andava stampando quell'editore. Comparisce anche qui la parola virtuoso applicata alla professione di stampatore di musica. Questo vocabolo assai pių anticamente fu introdotto qual onorifico qualificativo dei musicisti. Nella R. Biblioteca di Modena si conserva l'opera seguente dell'Isnardi: Magnificat Omnitoni Cum Quatuor Quinque Et Sex Vocibus Pauli Isnardi Sereniss. Ducis Ferrariae Musici, & in Cathedrali ecclesia musicae moderatoris Nunc primum in lucem editi. - Venetiis, Apud Haeredem Hieronymi Scoti. - in 4°. Cantus, Tenor, Bassus, Quintus.
La dedicatoria dell'Autore ai Canonici di Modena č in data di Ferrara 1 Febbraio 1582 .

Nomi: Isnardi, Paolo.   
Editori: Vincenti, Giacomo e Ricciardo Amadino.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: II, pp. 245-246  RISM A/I : I-0120          
 
ID: 4988      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2015 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna