logo

Collocazione: GG.88

 Landi Giuseppe, bolognese, Accademico Filarmonico
 Sanctus Deus, Sanctus fortis a quattro voci concertati con strumenti e ripieni, composti nel febbraio e marzo 1791. - Partitura autografa in foglio oblungo di carte 16.

Nell'ultima carta trovasi scritto di mano del Landi ciò che segue:
L'ho battuto a S. Francesco per la prima volta il terzo venerdi di marzo l'anno 1791. Battuto da Marchesi (Tommaso) il secondo venerdi di marzo l'anno 1792, perchè andiedi a suonare il violone a S. Michele in Bosco. L'ho battuto a S. Francesco per la terza volta secondo venerdi di marzo l'anno 1793.
Questo Landi era adunque suonatore di contrabbasso a un tempo e compositore.

Nomi: Landi, Giuseppe.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: II, p. 247           
Antiche collocazioni: 1644 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 4996      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna