logo

Collocazione: U.183
Unità: 5

Riproduzioni
     Microfilm n.: 3764

 Sabino Ippolito di Lanciano
 Magnificat Omnitonum quinque paribus vocibus Hypoliti Sabini Musici Lancianen. Nunc primum in lucem editis. Liber Primus. - Venetijs, apud Jacobum Vincentium. 1587. - in 4°. Cantus, Tenor, Altus, Bassus, et Quintus. In tutto opuscoli cinque. (A tergo del frontespizio trovasi la dedicatoria seguente):

Alli Molto Eccell.ti et Reverendi Signori miei Osservandissimi Li Signori Canonici et Capitolo della Metropoli chiesa di Lanciano.
Quantunque Signori miei osseruandissimi dal principio ch' io cominciai à dare in luce alcuni frutti del mio rozo, & incolto giardino, ben che acerbi, doueua per debito, & ordine di ragione nella patria istessa mandarli fuori sott' il nome, & protettione delle SS. VV. Reuerende poi che considerando i continui beneficij riceuuti da mio Padre, mio Fratello (buona memoria) & anco da me istesso nel seruitio di questa chiesa cathedrale, era obligato sott' il gouerno, & aiuto de tanti Reuerendi Signori posponendo ogni altro dar saggio di me, & mandarli in luce sendo sicuro che da morsi de maleuoli non sariano stati mal trattati ma difesi d' ogni intorno, & si anco per darmi occasione di bene in meglio fare opere nuoue, & honoreuole. Conoscendo dunque ciò esser stato errore anzi più tosto mia trascuragine non gia uitio d' ingratitudine me ne doglio, & pento, & a tempo ch' io veggio questo Reuerendo Capitolo esser ripieno di tanti dottori, & altri virtuosi, & dotti nella sacra scrittura, & musica sotto la cura del moderno pastore, & quel che più importa amatori di virtuosi, & di quelli che s' affaticano ad honorar la patria mi son deliberato in ricompensa di quest'errore dedicare alle SS. VV. Reverende per seruitio di nostra Chiesa cathedrale il presente Libro de Magnificat però con desiderio, che quante volte da loro saran cantate se ricordino quant' io le sia seruidore. Il ricordarle dopo la defension di quelle non mi occorre poi che sapendo il valor delle SS. VV. m' assicuro esser difeso più che l' opera mia no 'l ricerca. Degnandosi dunque accettarle ch' è pur meglio tardi che mai certificandole, che per l' auuenire mi sforzerò con l' esercitio, & coltura del detto mio giardino render frutti più matturi, & suaui, & alle SS. VV. bacio le mani. Di Lanciano à di vltimo di Maggio. 1587.
Delle SS. VV. Molto Eccellenti & Reuerende Seruitore diuotissimo HYPPOLITO SABINO.
Pare che l' autore servisse la cattedrale di Lanciano qual maestro di cappella.

Nomi: Sabino, Ippolito.   
Editori: Vincenti, Giacomo.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: II, p. 307  RISM A/I : S-0043          
Antiche collocazioni: 216-5 (inventario Barbieri, primo quarto sec. XIX).    0947 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 5568      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2015 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna