logo

Collocazione: R.286
Unità: 6

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica 
     Facsimile: Becker.B-0023      Microfilm n.: 2135

 Baccusi Ippolito, agostiniano
 Hyppoliti Baccusii Motectorum cum quinque, sex et octo vocibus Liber Primus. - Venetiis, Apud Haeredes Francisci Rampazetti 1579. - in 4° obl. Cantus, Tenor, Altus, Bassus, Quintus, et Sextus. In tutto opuscoli sei. (A tergo del frontespizio leggesi la seguente dedicatoria):

Mag.co Domino Aloysio Balbo Domino et Patrono suo semper obseruandissimo. F. Hyppolitus Baccusius Deditissimus Salutem optat.
Cum summam tuam benevolentiam in omnes virtute praeditos, et potissimum in eos qui musicae dediti sunt, cognoverim, et cum viderim egregia tua studia in hoc hominum genus, quae quotidie in hujuscemodi homines confers; his persuasus, immo impulsus fui hos exiguos labores musicales tibi dicare, qui cum non abhorreant ab Ecclesia, certe scio tibi eos multo cariores, quam si res amatorias, ac ejusmodi res inanes complecterentur, futuros, cum me potissimum non fugiat, te hominem religiosissimum esse, ac eum, qui vehementius hoc Musicae genere, quam omnibus aliis studiis delectatur. Aliquis mirabitur fortasse, quid sit, quod cum tot praestantissimi homines, qui quotidie domum tuam frequentant, nihil scribant, solus ipse hanc Provinciam subierim, cum unusquisque eorum uberius, ac luculentius non minus in hac, quam aliis omnibus in rebus te meritis laudibus ornare, ac tibi operam suam praestare possent, quibus sic responsum volo, me omnibus in rebus ipsis cedere, nec me latet, neque similem neque diversam occasionem deesse, qua tibi suum in te animum, ac studium declarare possint, mihi vero haec una ratio sola reliqua fuit. Et licet haec mea minime digna sint, quae cantentur, ac a tot nobilissimis ingeniis, atque a tam varia praestantique instrumentorum copia, quam sumptu magnifico, vereque Regio penes te habes, celebrentur, tamen me non fugit, quin, cum tu hos labores susceperis, omnes ejus rationem sint habituri, et ipse tunc mirife laetabor, cum videbo meos ipsos labores eo loci collocatos, quo nobilissimos quosque, qui se in hanc ciuitatem conferunt, ut admirabilia, quae de ea narrantur, degustent, summae gratiae loco ducunt mirificis concentibns, qui ab hac bene instructa hominum peritorum, excellentissimorumque instrumentorum tuorum musicalium copia emanant, admitti. Non gravere igitur, hos illa beneuolentia, qua tibi illos trado, ac dedico, accipere. Vale.
Prima di tutto è da notarsi che la lettera F anteposta al nome del Baccusi nell' intestazione di questa dedicatoria ci palesa esser egli già entrato nella Religione Agostiniana, alla quale apparteneva come si scorge nel libro de' suoi madrigali a 3 voci intitolato Le Vergini, Ven. 1605.
In secondo luogo apprendiamo che il Balbo tenea radunanze musicali quasichè la sua casa fosse un'Accademia, ed oltre a ciò possedea gran copia di stromenti.
Il Zacconi nella parte seconda della sua Pratica di Musico a car. 84 e 130 fa onorevol menzione del Baccusi, e ce lo descrive come religioso Eremitano di S. Agostino, e maestro di cappella per molti anni nel Duomo di Mantova. Ippolito Baccusi insegnò al Zacconi una facil maniera di lavorar d'improvviso i contrappunti a mente.
In una miscellanea di varie musiche esistente nella Biblioteca Comunale di Cesena trovasi la parte del Tenore di quest' opera del Baccusi della stessa edizione degli eredi di Francesco Rampazetti colla data del 1580 invece del 1579; ma tali lievi diversità che spesso s' incontrano nelle antiche stampe non deggion aversi per reiterate impressioni.
{Nel n. 1707 del Liceo [Q.39] a car. 139 trovasi manuscritta una messa a 8 d'Ippolito Baccusi in partitura fatta da peritissimo amanuense nel principio del Seicento}

Nomi: Baccusi, Ippolito: OSA.   
Editori: Rampazzetto, Francesco, eredi.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: II, p. 370  RISM A/I : B-0023          
Antiche collocazioni: 047-4* t. 8 (inventario Barbieri, primo quarto sec. XIX).    0890 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 5959      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna