logo

Collocazione: R.329
Unità: 9

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica 
 Kassel, Landesbibliothek und Murhardsche Bibliothek der Stadt Kassel       Facsimile: Becker.B-1738      Microfilm n.: 1419

 Belli Girolamo
 I Furti amorosi a sei voci di Girolamo Belli d'Argenta con noua Gionta ristampati, & coretti. Con Privilegio, - In Venetia, Presso Giacomo Vincenzi 1587. - in 4°. Opera completa [e un secondo esemplare di Canto, Quinto e Sesto]. (A tergo del frontespizio leggesi la dedicatoria seguente):

Al Serenissimo Signore et Patron mio Colendissimo, Il Signor Duca di Mantova.
Havendo io ristampati i miei furti che già a gli anni passati dedicai a V. A. la cui dedicatione fu da lei così liberamente gradita: e perche me pareria apunto furto il pensar di mandarli fuori sotto altrui nome che quello di V. A. sotto al quale sono vsciti un'altra volta con tanta reputatione, per questo, e perche saria nel vere pur troppo gran temerità la mia a irritar la giusta ira di V. A. con doppia mia colpa, torno di nouo a farle di loro humile offerta; tale saria la mia colpa verso V. A. quando drizzassi i presenti miei Madrigali ad altro principe, io defraudasse lei del giusto possesso ch' ella ha in loro, perche di già mi trouo esser ancho reo d' un' altro furto appresso di lei, per esser, secondo lo stile ch' ho tenuto con gli altri compositori di musica, valso li più bellissimi passi delle rare compositione di V. A. dalla quale mia attione, come io spero molta loda a me, e bonissima fortuna a i miei madrigali che per l' adietro per esser solo dedicati a V. A. hanno così felicemente scorta tutta la Italia non uero che io non resti alquanto sopra di me, temendo che da V. A. non sia ripresa la mia troppa audacia. Tuttavia sò che la è magnanima e liberale ancho di quello che dandone altrui si come a lei onde confido che non pur sia per donarmi il troppo ardire, ma di più per conferire di buon cuore che il mio goda come cosa donata quello, che tirò in effetto per furto del suo; & a Vostra Altezza, suplicandola della sua bona gratia, humilmente faccio riuerenza.
Di Venetia il dì 1. Luglio 1587
Di V. A. Serenissima Humilissimo Seruitore GIROLAMO BELLI d'Argenta.
Da questa scorrettissima lettera ricavasi che i presenti Madrigali furono già pubblicati prima del l'anno 1587 con dedica allo stesso Duca di Mantova; e che il Belli erasi prevalso di vari pensieri musicali trovati nelle composizioni di quel Principe, il che ci appaleasa essere il Duca di Mantova non solo mecenate de' musicisti, ma esso pure compositore di musica.
Nella segnature lei quaderni così sta impresso: Furti con la gionta di Girolamo Belli a 6.
E'questa una ristampa dell' edizione del 1584, ma di molto aumentata.

Nomi: Belli, Girolamo.   
Editori: Vincenti, Giacomo.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: III, pp. 45-46  RISM A/I : B-1738          
 
ID: 7226      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2015 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna