logo

Collocazione: AA.275

Riproduzioni
 Digitale:  Museo internazionale e biblioteca della musica 
     Facsimile: 20.M.203

 Mazzocchi Domenico
 La Catena d'Adone posta in Musica da Domenico Mazzocchi. Con Privilegio. - In Venetia, Appresso Alessandro Vincenti 1626. - in fol. Partitura di pag. 126 e di bella edizione. Opera rarissima e ignota allo stesso Baini che la riferì sulla fede d'Ottavio Pitoni. (Trascriviamo la dedicatoria e l'argomento della favola):

Al Serenissimo Signor e Patron mio Colendissimo il Sig. D. Odoardo Farnese Duca di Parma e di Piacenza.
Douendo io per lo stimolo di amici mandare in luce la presente Favola della Catena d'Adone da me posta in musica, e in Roma da Eccellentissimi Cantori rappresentata, non hò veduto di poterle dare maggior lume di quello ch'è per recarle il portare in fronte il glorioso nome di V. A.; con la chiarezza del quale non solo si toglie ogni oscurità alla bassezza dell'opera, ma si manifesta tanto più l' obligo che io hauerò in perpetuo di mostrare la mia infinita deuotione alla Serenissima sua persona, poiché io vengo ad vn' hora à porgere occasione all' A. V. di esercitare la sua immensa benignità nel gradire la piccolezza di ciò, ch' io insieme con la perpetua mia servitù humilissimamente le dedico. Ond'io spero ancora, che se nel trouarmi la State passata in Parma al seruitio del Sig. Cardinale Aldobrandino zio di V. A. non hà ella sdegnato di far segno di sentirla volentieri taluolta cantare, non sia meno per isdegnare, che con questo io mi scuopra al mondo, se per altro povero di merito, ricco però della sua benignissima gratia e sicurissima protettione, alle quali mentre riuerentemente mi raccomando, prego all' A. V. vn felicissimo corso d' anni, acciò che l' età nostra lungamente si goda di vederla (com' ella chiaramente già lo promette) non tanto herede degli Stati, quanto emula à publico benefitio delle glorie de' suoi Maggiori
Di Venetia li 24 di ottobre 1626.
Di V. A. Serenissima Humilissimo, et obligatissimo seruitore DOMENICO MAZZOCCHI.
Argomento della favola.
Adone fuggendo lo sdegno di Morte, arriua trà rozzi Boschi, antiche habitationi della Maga Falsirena, dou' ella di lui s'innamora; con apparenza di Giardini l' alletta, con una catena incantata il ritiene, con preghiere il persuade, e con forza l' assale. Ma nulla gioua al temerario desiderio. Onde la Maga con accortezza giudica ch' egli habbia il cuore acceso dell'amore d'altra Donna. Però invoca Plutone per saper da lui chi sia la sua Riuale, et inteso ch' era Venere, in virtù dell' arte Magica prende l' aspetto della Dea, e si presenta inanzi al trauagliato Adone, il quale la stima per la sua amata Venere; e mentre presta fede à tal menzogna, in aria apparisce la vera Venere, che già haueua placato lo sdegno di Marte, scopre al caro Adone gl' inganni della falsa Dea, e per castigo fa ch' ella da Amore sia legata ad vno scoglio con l'istessa catena che haueua stretto l'incantato Garzone. Poi Venere, Adone, et Amore tornando al loro albergo, e cantando la lor vittoria, riempiono di concento i campi, et di contento i cuori. Questa Fauola è tolta dalla Prigione d' Adone del Caualier Marino, e posta in questi versi dal Sig. Ottauio Tronsarelli.
Interlocutori:
Apollo.
Ciclopi Ministri di Vulcano.
Falsirena Maga.
Idonia Consigliera di Falsirena
Adone.
Oraspe Gouernator de' luoghi di Falsirena.
Arsete Consigliero di Falsirena.
Plutone.
Venere.
Amore.
Echo.
Choro di Ninfe, e di Pastori.
Ballerini.
Il presente Dramma in cinque atti diviso ha diverse arie, mezz' arie, cori e recitativi, con accompagnamento di basso continuo, e qua e là ancora dei Ritornelli per istrumenti. Quest' opera in musica deve ritenersi per una delle prime dopo il saggio datone dal Caccini e dal Peri nel principio del 1600. Domenico Mazzocchi era di Civita Castellana.

Nomi: Mazzocchi, Domenico.   
Editori: Vincenti, Alessandro.   
 
Catalogo della Biblioteca del Liceo Musicale di Bologna: III, pp. 317-318  RISM A/I : M-1671          
Antiche collocazioni: 2168 (catalogo Sarti, circa 1840)  
ID: 9455      Segnalazioni (errori nella scheda, suggerimenti bibliografici ecc.)


LEGENDA  
[] Integrazioni a cura del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna   * Dopo il numero di repertorio indica una discrepanza tra la consistenza indicata e quella effettiva
{} Integrazioni tratte dalle schede manoscritte di G. Gaspari   _ carattere utilizzato per trascrivere i segni di abbreviazione

Teoria musicale Musica vocale sacra Musica vocale profana Musica strumentale Libretti

© 2022 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna