logo  


    Grafie dei bibliotecari e altri elementi a supporto dello studio della provenienza  
       
 

Giambattista Martini (1706-1784)
Artefice della raccolta, costituita a partire dai primi anni '20 del Settecento e che già nel 1770 ammontava, secondo il resoconto di Charles Burney, a 17.000 volumi. L'intera biblioteca fu lasciata in eredità a Stanislao Mattei, allievo prediletto e successore di Martini come maestro di cappella nella chiesa di San Francesco.

 
 

Stanislao Mattei (1750-1825)
Pupillo di Martini, eredita la raccolta del maestro alla sua morte, donandola nel 1816 al Liceo musicale di Bologna, dove Mattei fu primo insegnante di contrappunto. I volumi arrivano però nell'ex Convento di San Giacomo, sede del Liceo, in più riprese distanziate negli anni, in parte perché necessari allo svolgimento delle lezioni che Mattei, per motivi di salute, teneva in casa propria, in parte perché l'ordine e il Convento di San Francesco furono ripristinati non molto dopo le soppressioni napoleoniche, con conseguente rientro di parte della raccolta nella sua originaria sede ai tempi di Martini.

 
  Francesco Barbieri (1758-1828)
Archivista e custode del Liceo musicale: 1804-1828
Definisce il primo ordinamento della raccolta nel Liceo e compila il primo inventario topografico, oggi incompleto.

 
  Agostino Barbieri (1765-1850)
Archivista del Liceo musicale: 1828-1839.
Custode del Liceo dal 1828 al 1850, svolge funzioni di archivista dalla morte del fratello Francesco fino alla nomina di Sarti, coadiuvato dagli insegnanti Benedetto Donelli e Ignazio Parisini.

 
  Stefano Antonio Sarti (1784-1855)
Archivista: 1839-1855
Compila il catalogo alfabetico per autore della biblioteca in 2 volumi e adotta una nuovo ordinamento (II) per la collocazione della biblioteca, pur mantenendo la divisione tra teoria e pratica già presente al tempo di Barbieri, e ancor prima nelle stanze di Martini in San Francesco.

 
  Gaetano Gaspari (1807-1881)
Bibliotecario: 1855-1881
Fin da subito assegna un nuova articolazione alla raccolta nei nuovi scaffali, contrassegnati dalle lettere che procedono da A a Z e da AA a TT, lasciando inalterata la successione e separazione delle sezioni "teoria" e "pratica" (1855-1869: III ordinamento). Dopo aver donato parte della propria biblioteca al Liceo (circa 1862) e provvisto la biblioteca di numerosi e importanti nuovi acquisti, nel 1869 procede all'integrazione di queste due nuove e separate sezioni all'interno dell'ordinamento principale, con conseguente rinumerazione dei volumi. Laddove il primo ordinamento prevedeva una sequenza unica dei volumi da 1 a 6500 circa, il nuovo sistema assegna una numerazione autonoma per ogni lettera che contrassegna il singolo scaffale. La collocazione risultante (IV ordinamento) è quella ancora oggi in uso.

 
  Federico Vellani (1822-1907)
Segretario del Liceo musicale: 1869-1906
Compila gli Elenchi degli alunni inscritti alle scuole del Liceo musicale dall'anno 1804 all’anno 1903 (disponibile nella versione on line, con l'integrazione delle aggiunte successive, manoscritte ed edite, e di un indice dei nomi). Pubblica l’album fotografico degli strumenti musicali del Liceo (1866), di cui ne cura il restauro.

 
  Federico Parisini (1825-1891)
Bibliotecario: 1881-1891
Cura i volumi primo e secondo del catalogo a stampa.

 
  Luigi Torchi (1858-1920)
Bibliotecario: 1891-1905
Cura la fine della pubblicazione del secondo volume del catalogo a stampa e tutto il terzo

 
  Raffaele Cadolini (1842-1911)
Bibliotecario aggiunto: 1897-1911
Cura il quarto volume del catalogo stampa.

 
  Francesco Vatielli (1876-1946)
Bibliotecario: 1906-1946

 
  Cesare Paglia [pseud. Gaianus] (1878-1957)
Segretario del Liceo musicale: 1907-[1935]

 
  Alfredo Bonora (1854-1932)
Bibliotecario aggiunto: 1913-1932
Pubblica Scuole Insegnanti Allievi del liceo musicale di Bologna dal 1805 al 1923, Bologna, Fratelli Merlani, 1924, integrato nella versione on line degli Elenchi di Vellani

 
  Ugo Sesini (1899-1945)
Bibliotecario aggiunto: 1933-1938
Cura il primo tomo del quinto volume del catalogo a stampa dedicato ai libretti relativi a musicisti identificati, basato sulle schede manoscritte compilate da G. Gaspari, riverificandone le attribuzioni.

 
  Luigi Manferdini (1899-1945)
Assistente: 1938-1941
Affianca Sesini nella schedatura dei libretti d'opera.

 
  Claudio Sartori (1913-1994)
Bibliotecario aggiunto: 1938-1942

 
  Napoleone Fanti (1912-1969)
Bibliotecario: 1946-1967
Dal 1942 sostituisce Sartori, poi subentra a Vatielli in qualità di bibliotecario. Nel 1961 cura, insieme a L.F. Tagliavini e O. Mischiati la ristampa del catalogo, in realtà una fedele riproduzione dell'edizione originale con un nuovo frontespizio. Nel 1964 pubblica Manoscritti di musicisti russi e sovietici nella Biblioteca comunale annessa al Conservatorio musicale «G.B. Martini» di Bologna, «Annuario del Conservatorio di musica 'G.B. Martini' di Bologna», 1963-1964, Bologna, Tamari, 1964, pp. 47-61 [catalogo e riproduzione di alcune lettere].

 
  Sergio Paganelli (1929-?)
Bibliotecario: 1967-1982

 

 


© 2013 Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna. A cura di Alfredo Vitolo. Per buona parte delle acquisizioni più recenti sulla costruzione della raccolta vedi: Kate van Orden - Alfredo Vitolo, Padre Martini, Gaetano Gaspari, and the 'Pagliarini Collection'. A Renaissance Music Library Rediscovered, «Early Music History», XXIX (2010), pp. 241-324: in particolare pp. 259-263 e note 57-68